ESTETICA DEL SORRISO

Chirurgia plastica del sorriso

Un sorriso può durare un secondo, ma la sua memoria può durare una vita intera

Di che cosa si tratta

La chirurgia plastica del sorriso, conosciuta anche come chirurgia muco-gengivale, si dedica al trattamento di alterazioni estetiche proprie delle gengive. Un sorriso, per risultare armonioso, deve mostrare la giusta quantità di rosa, ovvero le gengive, e di bianco, ovvero i denti. Se una delle due prevale, il risultato è quello di un sorriso poco armonioso.

Come si cura

Nel caso in cui ci fosse troppo rosa, detto anche gummy-smile o sorriso gengivale, il trattamento sarà incentrato sul rimodellamento delle gengive, togliendo il tessuto in eccesso. Il tessuto gengivale in eccesso può essere causato da un’ eruzione passiva alterata della gengiva, in assenza di un rimodellamento naturale di quest’ultima. La rimodellazione naturale è un processo fisiologico che si compie all’incirca ai 18 anni di età
Quando la parte in eccesso è quella bianca, si presenta una mancanza di tessuto gengivale. Ciò può essere causata da una recessione gengivale, dovuta ad un eccessivo spazzolamento, o da agenti irritanti come batteri. In questi casi bisognerà fare un innesto di gengiva per cercare di rimodellare e rendere più armonioso il sorriso.

Corone e faccette

Cosa sono le faccette

Le faccette sono fini lamine di differenti materiali molto resistenti come i compositi, porcellane, disilicati, feldspatiche… che si collocano sopra lo smalto, capaci di apportare un’estetica assolutamente naturale, riuscendo a correggere le alterazioni della morfologia, forma, colore o fratture dei denti con tecniche indolore, rapide e minimamente invasive.

Che differenza c’è tra Corona e Faccetta

A differenza delle corone, dove la riduzione di tessuto sano del dente è più aggressiva, per mettere delle faccette sarà sufficiente applicare un leggero irruvidimento dello smalto frontale del dente per permettere l’adesione della faccetta. Si tratta di un trattamento più conservatore rispetto al trattamento con corone.

Che materiali vengono utilizzati

La allumina e zirconio sono ceramiche integrali (senza metallo) utilizzate nella fabbricazione di corone, ponti e intarsi. Si caratterizzano per la loro stabilità, biocompatibilità e resistenza.

Le corone, ponti e intarsi fabbricati con questi materiali offrono un’estetica più naturale rispetto alle corone metallo-ceramiche, che a differenza delle ceramiche integrali non permettono la riflessione della luce, propria di un dente naturale.

Cosa sono gli intarsi

Gli intarsi sono piccole porzioni di ceramica o composito che sostituiscono parti di dente che sono state perse per carie o fratture. È un tipo di trattamento più conservatore rispetto alla corona, dato che l’eliminazione di tessuto sano è minimo. Da un punto di vista estetico, un intarsio si mimetizza meglio rispetto a un’otturazione o corona singola. Inoltre, questo tipo di ricostruzioni sono prive di metallo, per questo riescono a raggiungere un livello estetico superiore alle ricostruzioni a base metallica, perché imitano con molta più precisione il colore originale dei denti.

Sbiancamento

Di che cosa si tratta

Lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti estetici più conservatori nei confronti del tessuto dentario. Si applica ai denti che hanno cambiato di colore e può realizzarsi tanto nella clinica come a domicilio, sempre previa revisione e seguendole istruzioni raccomandate dal medico. Entrambi i tipi di sbiancamento possono combinarsi per raggiungere il risultato desiderato il più rapidamente possibile.

Quali materiali vengono utilizzati

  • La mancanza di un dente, producendo un cambiamento nella posizione dei denti adiacenti al dente perso, determina uno squilibrio nella masticazione dato che

  • L’osso che sosteneva il dente diminuirà il proprio volume, producendo deformità mascellari e facciali. Con il passare del tempo, sarà più complicata la collocazione dell’impianto, in alcuni casi sarà necessario passare a tecniche chirurgiche più avanzate come rigenerazione ossea o rialzo del seno mascellare.

  • L’impianto migliora la qualità della vita e incrementa l’autostima e la confidenza dei pazienti

  • Per i pazienti che hanno bisogno di una protesi completa, gli impianti aiutano a stabilizzarla rendendola più comoda di una classica dentiera

  • Grazie all’utilizzo della tecnologia Laser i pazienti non percepiscono dolore e il postoperatorio è meno debilitante

Prenota una visita

CHIAMA O SCRIVICI UNA EMAIL